Il mio incontro con Torpedine e Boschetto a Marsala!

Cari tunalovers,

lunedì 21 maggio alle Cantine Fina c’è stata la presentazione del libro di Michele Torpedine “Ricomincio dai Tre” con Ignazio Boschetto, che come tutti sapete è di Marsala o non lo sapete?! 😀

Ero molto curiosa di partecipare a quest’evento, soprattutto perché ho conosciuto Ignazio, nostro orgoglio canoro marsalese nel mondo! Sulla location niente da aggiungere: Federica Fina, ottima padrona della loro Casa-Cantina (affermazione di papà Bruno, Enologo e founder della Cantina) dove ogni tramonto è indimenticabile. Ma è stata l’intervista-racconto di Michele Torpedine a sorprendermi piacevolmente e ad emozionarmi tanto, soprattutto quando ha ricordato la madre scomparsa.

Michele Torpedine è uno dei più importanti manager musicali italiani, scopritore di tantissimi talenti e manager de “Il Volo”, il trio composto da Ignazio Boschetto, Piero Barone e GianLuca Ginoble, gruppo musicale che ha già riscosso tanti successi nel mondo. E proprio dai tre che prende quella che lui stesso definisce una “boccata d’ossigeno”, dopo quasi 40 di musica nella sua vita, come batterista prima e come manager dopo. Tra retro-scena, aneddoti, storie di successi di grandi interpreti della canzone italiana, da Gino Paoli a Zucchero, passando per Bocelli fino a Giorgia e Antonacci, la vita di Michele Torpedine riprende “aria nuova” proprio con i cantanti de “il Volo”.

Un libro facile da leggere (io l’ho letto tutto d’un fiato!), ma non semplice da scrivere. Verità e confessioni di un uomo che da Minervino Murge (piccolo paese della Puglia) è arrivato alla Casa Bianca ricevuto dal presidente Clinton prima e poi da Bush. Un uomo sensibile che si aspettava quella riconoscenza che non ha ricevuto: “Grazie è una parola che l’artista non conosce quasi mai”, così inizia il libro. Michele, però, è un uomo che”non si arrende ancora, e mai” come lui stesso scrive e con un grande Amore, la storia di IL Volo. Il ricavato del libro di Michele Torpedine andrà a sostegno della Fondazione Face3d per la cura e la ricostruzione dei volti gravemente lesionati a causa di tumori, malformazioni e traumi, in ricordo della madre.

Che altro aggiungere, una serata all’insegna di racconti di vita, musica ( Ignazio ha intonato Grande Amore accompagnato dal maestro Gino De Vita) vino e…arte di Fabio Ingrassia che ci ha emozionato, realizzando il ritratto di Michele Torpedine…a testa in giù!

 

   

Alla prossima,

Delia

P.S. Grazie per la dedica e l’autografo.

P.s.s. Ignazio, sei troppo simpatico!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *